La stampa 3D sta crescendo: il consolidamento del mercato

0
154
stampa 3D sta crescendo

Mentre i giorni del clamore dei consumatori sono ormai alle nostre spalle, la stampa 3D può ancora sembrare fantascienza da gran parte della sua rappresentazione tradizionale. I film e la TV trattano ancora la tecnologia più come una magia che come una realtà in molti degli impianti di produzione odierni. Dietro “puoi stampare in 3D qualsiasi cosa!” Lo slogan, tuttavia, non è solo una valida suite tecnologica, ma un settore in fase di maturazione. L’ultimo segno di maturità nella stampa 3D è un assalto di attività di fusione e acquisizione.

Agli albori del settore della stampa 3D – quando la tecnologia era più comunemente chiamata “prototipazione rapida” che “produzione additiva” – due società regnavano sovrane. Sistemi 3D DDD -10,8% e Stratasys SSYS -4,6%ha inventato e detenuto i brevetti su due delle prime tecnologie di stampa 3D disponibili in commercio (e di successo commerciale): rispettivamente la stereolitografia (SLA) e la modellazione a deposizione fusa (FDM). Questi due colossi hanno aperto la strada a molte delle società che sarebbero seguite.

Hanno anche aperto la strada all’attività di fusione e acquisizione. 3D Systems e Stratasys hanno acquisito insieme non meno di 60 società tra il 2001 e il 2015. L’aggiunta di tecnologie, brevetti e altre proprietà intellettuale significative ai loro portafogli ha rafforzato le loro posizioni di mercato eliminando allo stesso tempo la concorrenza.

Quando il ciclo di hype ha toccato il fondo intorno al 2015, l’interesse dei consumatori è diminuito, ma l’interesse e lo sviluppo del settore sono continuati. Le tecnologie hanno continuato a espandersi, soprattutto quando sono scaduti i brevetti originali chiave. Le startup hanno introdotto la fabbricazione di filamenti fusi (FFF), ad esempio, che è effettivamente la tecnologia FDM meno il nome del marchio. Queste aziende, così come quelle che hanno introdotto processi di stampa 3D completamente nuovi, sono arrivate sul mercato in grande stile. Mentre ovviamente molte startup sono fallite, altre sono fiorite. Oggi, ASTM riconosce sette categorie di tecnologia di stampa 3D, piuttosto una ripresa dalle due originali.

Affinché quei sette processi funzionassero, hanno richiesto anche uno sviluppo continuo in termini di software di modellazione 3D sempre più potente e materiali formulati in modo appropriato. Affinché tutto ciò funzionasse, si è evoluta una forza lavoro più forte e istruita, con una formazione formale – fino al livello di dottorato – che appare a livello globale. Complessivamente, questa evoluzione ha creato una vasta industria mondiale della stampa 3D che comprende centinaia di aziende e migliaia di dipendenti.

Negli ultimi anni, le aziende hanno sottolineato l’importanza della co-creazione, della collaborazione e di altri progetti congiunti. La stampa 3D è uno strumento nella cassetta degli attrezzi e nessuna singola tecnologia sarà sempre l’opzione migliore per ogni lavoro, ogni volta. Le migliori soluzioni applicative derivano dall’accesso a più opzioni, ad esempio la stampa 3D sia in plastica che in metallo, spesso lavorando insieme allo stampaggio a iniezione, alla fusione o alla fresatura tradizionali.

Nel 2020, l’industria della produzione additiva stava crescendo bene. Quell’anno, tuttavia, creò nuove opportunità per queste tecnologie, poiché le interruzioni della catena di fornitura internazionale richiedevano capacità di produzione localizzate. La produzione decentralizzata è uno dei maggiori vantaggi della produzione additiva e l’industria si è mobilitata per affrontare le catene di approvvigionamento interrotte. La risposta all’offerta di stop-gap ha aperto maggiori possibilità per il settore, compreso l’impatto a lungo termine. Molte aziende di stampa 3D hanno raccolto massicci round di investimento anche nel mezzo di una pandemia globale e di condizioni economiche difficili. Questi punti di prova hanno sottolineato la maturazione di queste tecnologie.

La stessa industria della produzione additiva sta ora vedendo un’ulteriore forte evidenza di maturazione: un notevole aumento dell’attività di fusione e acquisizione.

Tra alcune delle mosse M&A di stampa 3D di più alto profilo negli ultimi mesi ci sono state:

  • Stratasys acquisisce Origin (completato a dicembre 2020)
  • Stratasys acquisisce RPS (annunciato a febbraio 2021)
  • Desktop Metal acquisisce EnvisionTEC (completato a febbraio 2021)
  • DSM acquisisce parti del portafoglio di stampa 3D di Clariant (annunciato a giugno 2020)
  • Covestro acquisisce la linea di business di DSM Resins & Functional Materials, inclusa la produzione additiva DSM (annunciata a settembre 2020)
  • Protolabs acquisisce 3D Hubs (annunciato a gennaio 2021)
  • ALTANA acquisisce TLS Technik (completata a febbraio 2021)

Inoltre, altre importanti mosse aziendali hanno posizionato aziende di stampa 3D pure-play di alto valore come entità quotate in borsa. Desktop Metal ha annunciato per la prima volta il suo passaggio al NYSE durante l’estate e ha suonato il campanello a metà dicembre 2020. Quell’accordo, completato attraverso una fusione SPAC (società di acquisizione per scopi speciali), ha gettato le basi per la prima espansione del portafoglio di polimeri di Desktop Metal con la Acquisizione di EnvisionTEC. Ha anche posto le basi per il concorrente Markforged per percorrere la rotta SPAC con una mossa annunciata questo mese per diventare pubblica. Entrambe le società hanno valutazioni elevate (oltre $ 2 miliardi) e puntano alla fase successiva per il settore: la produzione additiva 2.0 .

È interessante notare che 3D Systems ha anche disinvestito alcune attività che erano entrate durante le sue precedenti ondate di acquisizione. La società ha venduto Cimatron e GibbsCAM nel novembre 2020 e da allora ha fatto mosse interessanti. Proprio questa settimana, ad esempio, 3D Systems ha annunciato lo sviluppo della propria stampante 3D in stile FFF con la società di produzione digitale Jabil JBL -1,2%.

La logica strategica alla base di queste mosse varia, ma è chiaro che il mercato si sta rimodellando. Man mano che più attori si uniscono per aumentare l’attività di fusione e acquisizione, l’industria della stampa 3D nel suo insieme si sta riposizionando sulla scena globale. La produzione distribuita, alimentata da processi di produzione digitale come la stampa 3D, è destinata a svolgere un ruolo sempre più importante nell’industria globale.

Siamo sicuri di vedere un maggiore consolidamento e, ovviamente, ancora più collaborazione intra e interindustriale. Per quanto riguarda la prossima mossa di alto profilo? Probabilmente non dovremo aspettare a lungo.

Previous articleCatalogo sensori di prossimità E2B Omron
Next articleCatalogo NSK cuscinetti Schermati a Contatto Obliquo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here